Come annunciare un matrimonio: le partecipazioni di nozze

Partecipazioni classiche

Partecipazioni classiche

Vi siete mai chiesti qual è il primo elemento del vostro matrimonio che salterà all’occhio dei vostri invitati? Pensateci bene…è l’invito!Per invito si intende naturalmente partecipazione di nozze e annesso invito al ricevimento.L’invito è il primo segnale che darete, ciò da cui si capiranno il tono e lo stile delle vostre nozze.

Sarebbe bene che ci fosse un filo conduttore tra i vari elementi scelti. Ad esempio se avete scelto una location d’epoca, una partecipazione in carta riciclata o in plexiglass non è proprio adeguatissima. Si abbinerebbe meglio la carta Amalfi, oppure della bellissima carta Pineider, magari scritta a mano dal calligrafo e chiusa con un sigillo in ceralacca.

Molto importante è la scelta della carta, che deve essere preferibilmente di buona qualità.

Evitate elementi kitsch o troppo appariscenti, (fedi incrociate, colombi che tubano, merletti sintetici), generalmente importati dalla Cina. Puntate piuttosto sull’eleganza e sulla sobrietà.

Scelta la carta, il colore e il genere, si passa alla scelta del “font“. Il font è il carattere tipografico, con il quale verranno stampate le partecipazioni, il quale deve abbinarsi allo stile della partecipazione. Ma veniamo al dunque, qual è il modo più opportuno di annunciare le nozze?

Di regola se gli sposi non hanno ancora compiuto i trent’anni, sono i genitori ad annunciare.

Si troverà quindi una cosa di questo genere:

 

Mario Bianchi e Maria Picca Bianchi                         Lucio Rossi e Anna Marchi Rossi

annunciano il matrimonio della figlio Marco              annunciano il matrimonio del figlia Elena

con Elena Rossi                                                          con Marco Bianchi

 

Luogo

Data

Chiesa

 

Indirizzo sposo                                                                                                             Indirizzo sposa

 

Nella partecipazione verrà inserito un ulteriore cartoncino, riguardante il ricevimento:

 

Dopo la cerimonia saremo lieti di festeggiare con Voi

presso Villa Visconti

Indirizzo villa

Località

 

Se gli sposi hanno superato i trent’anni di età, è preferibile che siano loro ad annunciare le nozze

 

Marco Rossi                                     Elena Bianchi

annunciano il loro matrimonio

 

 

Il resto rimane invariato.

 

Le partecipazioni devono essere consegnate almeno due mesi prima delle nozze. Nel caso in cui ci fossero invitati provenienti dall’estero, sarebbe cortese inviare loro, almeno quattro mesi prima , dei save the date, cosicchè possano organizzare il viaggio e la logistica per tempo.

Cosa scrivere sulle buste? La dicitura formale è la seguente: “Gentilissimi Signori Carlo e Virginia Martini“, indirizzo ecc…

Chi ha una bella scrittura, può provare a scrivere autonomamente, con la penna stilografica a inchiostro grigio o color seppia, i nomi e gli indirizzi degli ospiti. Altrimenti ci si può rivolgere ad un calligrafo, il quale ad un prezzo contenuto. eseguirà un lavoro molto raffinato.

Consiglio bon ton: non fate stampare il vostro IBAN sugli inviti e non inserite il cartoncino dell’agenzia di viaggio, o del negozio presso il quale avete depositato la lista dei regali.