I documenti per il matrimonio

5I documenti sono la parte meno divertente e creativa alla quale dedicarsi ma, come sicuramente saprete, costituiscono la base da cui far partire la grossa “macchina organizzativa”. Ricordate di muovervi nei tempi giusti al fine di non “correre rischi”, e che i certificati hanno una validità di sei mesi.

Quali sono i documenti necessari?

PER IL MATRIMONIO RELIGIOSO:

1- il certificato di battesimo  (rilasciato dalla chiesa presso la quale si è stati battezzati)

2- il certificato di cresima (rilasciato dalla chiesa presso la quale si è stati cresimati. Se la chiesa della cresima e del battesimo è la medesima, viene rilasciato un unico certificato)

3- il certificato di stato libero ecclesiastico (rilasciato dal parroco)

4- l’attestato di partecipazione al corso prematrimoniale

5- le pubblicazioni religiose

6- il certificato di avvenuta pubblicazione

7 – modello XIV consegnare al parroco della chiesa presso la quale ci si sposerà

PER IL MATRIMONIO CIVILE:

1- il certificato contestuale

2- il certificato di avvenute pubblicazioni in comune

A livello giuridico non c’è differenza tra il matrimonio religioso (o concordatario) e il matrimonio civile, in quanto sia nell’uno che nell’altro caso il matrimonio verrà trascritto nei registri di Stato Civile.

Parola di wedding planner!