La lista di nozze

Sposa con regali

Sposa con regali

La lista nozze affonda le sue radici nella cultura americana. Nacque negli Stati Uniti nei primi del Novecento e approdò in Italia negli anni ’70, facendo scalpore e sollevando polemiche. In quegli anni infatti, era considerato poco educato esprimere preferenze sui regali che si desiderava ricevere.

In realtà questo metodo inizialmente così poco apprezzato – ma ormai diffusissimo – fa risparmiare tempo, evita che si ricevano doppioni e risolve l’imbarazzo della scelta di chi si trova a dover scegliere un oggetto, senza conoscere realmente i gusti di chi lo riceverà.

Negli anni  la lista di nozze si è evoluta in vari modi: alla tradizionale lista dei regali per la casa, si è aggiunta la “lista viaggio” da aprire presso l’agenzia che ha organizzato la luna di miele, affinché gli ospiti possano versare una somma per finanziarla. Se la vostra casa è già completa di tutto ciò che vi occorre e di viaggi ne avete fatti già molti, potreste depositare la vostra “wish list” presso un vivaio, per poter finalmente arredare il giardino o il terrazzo.

Siete persone sensibili e attente al sociale? La soluzione che potrebbe fare al caso vostro è la lista “Save the Children” o “Unicef”. Donando piccole somme i vostri ospiti potranno donare a bambini bisognosi  vaccini, pasti, kit nascita, occorrente per la scuola, visite mediche.

Come vedete la scelta è piuttosto ampia, spetta a voi decidere; l’importante è indirizzare le persone verso “la lista dei desideri” con garbo e mantenendo un certo stile.

Ecco alcune regole di “bon ton” da rispettare:

  • la lista di nozze deve essere pronta prima dell’invio delle partecipazioni di matrimonio, con almeno due mesi d’anticipo sul giorno delle nozze, evitando però di inserire nell’invito il biglietto da visita del negozio, dell’agenzia di viaggi, del vivaio…
  • è importante inserire nella lista oggetti e articoli che vadano a toccare la più ampia fascia di prezzo, non solo per permettere a chiunque degli invitati di sentirsi a proprio agio nella scelta, ma per offrire a chi non è stato invitato al matrimonio il piacere di donarvi un semplice pensiero di buon auspicio;
  • non far sapere mai agli invitati che ci sono regali preferiti e regali meno, la scelta deve essere del tutto personale in base sia alle possibilità economiche che all’intimità con gli sposi;
  • devono essere ben accetti anche i regali fuori lista.
  • Se verrà chiesto, sarete voi o i vostri genitori a comunicare in maniera garbata e discreta, qual è il negozio presso il quale la lista è depositata.

          Parola di wedding planner!

Lista nozze nel vivaio

Lista nozze tradizionale

LS 3

Lista nozze nel vivaio

Lista viaggio di nozze

Lista viaggio di nozze

Lista nozze solidale

Lista nozze solidale

La sposa e i regali

La sposa e i regali