L’abito dello sposo

7

Sposo in smoking chiaro

Oggi vi parlerò dello sposo, anzi del suo abbigliamento. Ricordate che anche lo sposo deve essere in tono con lo stile del matrimonio, indossando un abito adatto al tono dell’evento e all’abito della sposa.

Entriamo nello specifico:

l’abito da sposo per eccellenza è il tight o morning suit, come lo chiamano gli inglesi, adatto se il matrimonio viene celebrato al mattino o entro le diciotto e se la cerimonia è solenne. Il tessuto è in lana grigia, nera o antracite e la particolarità è data dalla giacca con i quarti anteriori sfuggenti e le code arrotondate. La riga dei pantaloni è classica, su un fondo grigio e in due tonalità.

La camicia deve essere rigorosamente bianca in cotone: liscia, in popeline o batista; mentre se leggermente armaturata, in brillantina, ottoman o diagonale. I polsini sono doppi, chiusi dai gemelli e sporgono dalla manica di un paio di centimetri, il collo è rigido con sparato inamidato, mentre il gilet in raso mono o doppiopetto può anche essere di un tono eccentrico. Le calze devono essere nere o grigio scuro e le scarpe stringate modello Oxford. Gli accessori del tight sono i guanti in camoscio e la tuba, che devono essere rigorosamente portati in mano, mai indossati. La cravatta che più si addice è quella a plastron, in seta tinta unita avorio o grigia. Se lo sposo vuole osare un po’, può indossare un plastron che richiami il colore o il tema del matrimonio. Vietata la cravatta a righe Regimental.

Il mezzo tight è praticamente uguale al tight tranne che per la forma della giacca, che non ha le code; ma è comunque un abito molto formale. Anche in questo caso è prevista una cravatta in seta jacquard grigia o avorio, ma in un tessuto più corposo che ne valorizzi il nodo.

Se lo sposo non è interessato ad un abbigliamento così formale, può sempre optare per l’abito tre pezzi di colore grigio ferro con i pantaloni senza risvolto; oppure ancor meno formali, nelle versioni blu o gessato per l’estate. Anche in questo caso la giacca deve essere monopetto, il gilet mono o doppiopetto, la camicia bianca, la cravatta grigio argento, le scarpe stringate in vitello nero opaco, e le calze  di colore nero, grigio o blu scurissimo.

Oggi gli stilisti propongono molte alternative, osando con colori e fantasie estrose, non c’è che l’imbarazzo della scelta. L’importante è tenere conto di come sarà l’abito della sposa.

Parola di wedding planner!

Tight classico

3

Mezzi tight rivisitato

4

Mezzo tight classico

5

Abito blu

Abito gessato

Abito gessato